domenica 26 giugno 2011

L’Eta’ Barocca, I secoli d’oro

da: "dai Peuceti ai Laertini" RIZZI-LOPANE

Il più illustre rappresentante ed artista della ceramica laertina fu il sacerdote Angelo Antonio D’Alessandro, nato a Laterza nel 1642 e morto nel 1717 che ci ha lasciato grandi capolavori. Ci furono numerosi altri bravi ceramisti laertini che operavano in Laterza fra il 1600 e il 1700 come Vito Perrone, Aloisio, Mineo, Collocola, Mela, Russo.
A quel tempo si annoveravano a Laterza ben 45 fornaci con moltissimi addetti.
Verso la fine del 1700 l’attività ceramica a Laterza cominciò a decadere, non furono più prodotti lavori di grande importanza ed originalità. Da quel periodo l’arte ceramica perse a Laterza il suo valore e la produzione fu minima e di imitazione, ripetitiva.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter