domenica 3 luglio 2011

Associazione Italiana Città della Ceramica

Laterza, dal 2004, fa parte dell' Associazione Italiana Città della Ceramica (A.I.C.C.)



L’Associazione Italiana Città della Ceramica (A.I.C.C.) è stata costituita nel 1999, con sede a Faenza, non ha fini di lucro e ha per scopo  la creazione di una rete nazionale delle città ove storicamente è venuta a svilupparsi una significativa attività ceramistica.

A tal fine l’Associazione opera per la valorizzazione della ceramica italiana, promuovendo un patto di amicizia fra i centri di antica tradizione ceramica.

Costituiscono obiettivi di primaria importanza per l’Associazione:
  • La valorizzazione della tradizione ceramica e lo sviluppo dei singoli aderenti, al fine di promuoverne una crescita omogenea;
  • La cura e la tutela dei documenti afferenti alla tradizione ceramica;
  • Il sostegno a istituzioni museali, esposizioni permanenti, centri di ricerca e, più in generale, a tutte le istanze organizzate, soggetti pubblici o privati, che si dedicano alla salvaguardia, studio e conoscenza della tradizione ceramica;
  • Il sostegno alle manifestazioni che hanno per scopo la divulgazione e la conoscenza della tradizione ceramica delle comunità facenti parte dell’Associazione;
  • Il sostegno a mostre ed eventi sulla ceramica contemporanea;
  • La valorizzazione delle scuole d’arte e centri professionali dove si insegna l’arte della produzione e restauro della ceramica in ogni suo aspetto.
Aderiscono all’Associazione i Comuni di Albisola Superiore, Albissola Marina, Ariano Irpino, Ascoli Piceno, Assemini, Bassano del Grappa, Burgio, Caltagirone, Castellamonte, Castelli, Cava de' Tirreni, Cerreto Sannita, Civita Castellana, Deruta, Este, Faenza, Grottaglie, Gualdo Tadino, Gubbio, Impruneta, Laterza, Lodi, Mondovì, Montelupo Fiorentino, Napoli, Nove, Oristano, Orvieto, San Lorenzello, Santo Stefano di Camastra, Sciacca, Sesto Fiorentino, Squillace, Urbania, Vietri sul Mare.

Fra le iniziative attuate, si citano l’attivazione di un sito dinamico Internet per collegare in rete i Comuni associati e le rispettive realtà ceramiche, la partecipazione attiva alla Manifestazione nazionale indetta nel 2001 dal Ministero Industria per la promozione e pubblicizzazione del Marchio di Stato della ceramica artistica e tradizionale e alle iniziative attuate con il Progetto ACTA (anni 2003-2004), il Protocollo d'Intesa del 2003 con le Associazioni Nazionali dell'Artigianato, la Convenzione con l'ANCI per il Progetto RES TIPICA, la pubblicazione delle Guide alle Città della ceramica Ed. TCI 2001 e Ed. ANCI 2005, il Convegno sulla Rete dei Musei della Ceramica del 2003; la partecipazione a Mostre a Genova, Firenze, Este, Montelupo Fiorentino, Palermo, Faenza, Bruxelles, Sciacca, Cività Castellana, Bastia Umbra, Oristano, Assemini, Lodi, Matera, Cutrofiano, Monza.

Rilevanza riveste il Patto di Cooperazione Franco-Italiana firmato nel 2005 da AiCC e dalla corrispondente Associazione Francese delle Città della Ceramica AfCC.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter